Ricette

  • 3 ore
  • Bassa

Corona di roselline di pane con pesto autunnale

Ingredienti
Per l'impasto base
460 g di Farina Tipo 0 Manitoba
2 cucchiai di zucchero
270 ml di latte intero freddo
2 tuorli
6 g di lievito di birra secco
8 g di sale
30 ml di olio extravergine di oliva

Per la farcitura
100 g di foglie di cavolo nero
20 g olio extra vergine d'oliva
20 g pinoli tostati o nocciole
1 spicchio d'aglio 
100 g pecorino grattugiato
Pepe q.b.

Per spennellare
2 cucchiai di latte
 
Procedimento
Per il pesto di cavolo nero
Come primo step cuocete le foglie del cavolo nero, precedentemente private della costa centrale, in acqua bollente salata per 3 minuti; poi scolatele, versatele nel bicchiere di un frullatore ad immersione con qualche cucchiaio di acqua di cottura e frullatele insieme allo spicchio d’aglio schiacciato, all'olio e ai pinoli.
 
Per l'impasto
Nella ciotola della planetaria setacciate la farina, quindi aggiungete lievito e zucchero e amalgamate il tutto con una frusta piatta.
A parte, versate i tuorli nel latte e aggiungete gradualmente il composto alla farina, impastando a bassa velocità.
Andate poi a sostituire la frusta con un gancio a uncino e lavorate l'impasto a una velocità intermedia, fino ad ottenere una consistenza liscia e elastica. Solo a questo punto incorporate l'olio a filo facendo attenzione a versarlo gradualmente e molto lentamente, lavorando sempre alla stessa velocità.
Procedete unendo il sale e lavorate per ottenere un impasto elastico e incordato: ponetelo quindi in una ciotola unta d'olio e copritelo con una pellicola, lasciandolo lievitare fino a raggiungere il raddoppio del volume iniziale. 
Ultimato il tempo di riposo riprendete il composto, stendetelo molto sottilmente con un matterello (circa 3 mm) e, successivamente, andate a ricavare con l’aiuto di un coppapasta circa 30 dischi di diametro di 11 cm (se necessario, reimpastate i ritagli).
Una volta creati tutti i dischi di pasta sovrapponete le estremità di 3 tondini alla volta, pressandoli leggermente fra loro.
Dosate un cucchiaino di pesto nel centro dei 3 dischi, spolverizzateli con pecorino e arrotolateli con decisione, fino a creare un salsicciotto. 
Tagliate il rotolino a metà, incidendolo nella pancia, con l’aiuto di un tarocco affilato o un coltello: così facendo avrete ottenuto due roselline.
Imburrate una teglia rotonda di diametro 26 cm e un anello per crostate di diametro 15 cm; riponete l’anello al centro della teglia e accomodate le roselline, una accanto all’altra, al suo interno, in modo da riempire tutto lo spazio tra la teglia e l’anello (in alternativa potete utilizzare anche uno stampo a ciambella). In questo modo ve ne staranno circa 11/12. Nel caso in cui avanzasse qualche rosellina, potete cuocerla in uno stampino singolo.
A questo punto coprite le roselline con della pellicola e lasciatele lievitare, fino al raddoppio, in un ambiente tiepido.
Dopo aver spennellato le roselline con del latte, impostate il forno a 180°C in modalità statica e cuocetele per circa 30 minuti nella parte medio-bassa, coprendole con dell’alluminio per evitare di scurirle in superficie.
Una volta cotte, spolverizzate il tutto con pecorino, pepe e servite subito accompagnando con altro pesto.



In collaborazione con L'Ultima Fetta

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato sul mondo Grandi Molini Italiani

Offerte speciali, sconti, promozioni e tante curiosità dal gruppo Grandi Molini Italiani.

Per accedere al download è necessario effettuare la login.

Effettua la login