Ricette

  • 5 / 6 ore
  • Alta

Tris di antipasti gourmet con pasta matta

Ingredienti
Per la pasta matta
200 g di Farina tipo 0
130 g di acqua frizzante
30 g di olio evo
Sale
Un cucchiaio abbondante di carbone vegetale (per il secondo impasto)

Procedimento
Iniziate mescolando insieme la farina, l’acqua frizzante, l’olio e il sale fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Ripetete lo stesso procedimento anche con il secondo impasto, questa volta aggiungendo un cucchiaio di carbone vegetale per conferire un colore scuro, poi lasciateli riposare entrambi per 30 minuti.

1° antipasto: finger food bicolore
Per realizzare un impasto bicolore, disponete sul piano di lavoro i due impasti a contatto e, aiutandovi con un mattarello, stendeteli finché non si saranno amalgamati. Ora utilizzate un coppapasta (andrà benissimo anche un bicchiere) per ricavare dei dischi, poi avvolgeteli intorno a dei piccoli coni di acciaio per dare ai vostri finger food la forma di piccoli cannoli. Cuoceteli in forno statico a 180°C per circa 15 minuti, sfornateli e lasciateli raffreddare completamente prima di estrarli dagli stampi.

Per il finto caviale
In una pentola capiente raccogliete 200 ml di acqua, sale e 4 spicchi di aglio nero. Cuocete per 5-6 minuti, poi frullate e filtrate con un colino. A questo punto pesate il liquido (150 ml) e aggiungete 2 g di agar agar, un addensante naturale: grazie a questo ingrediente il vostro liquido di solidificherà immediatamente. Cuocete nuovamente per 2 minuti fino a sfiorare il bollore, lasciate raffreddare e poi fate sgocciolare con un contagocce in olio freddo di semi. Man mano che le perle di aglio nero si solidificheranno, sciacquatele sotto acqua fredda e tenetele da parte fino all’utilizzo. A parte, condite della carne con capperi e colatura di alici, poi utilizzatela per farcire i conetti di impasto e decorate con le sfere di finto caviale.

2° antipasto: tartellette ripiene
Utilizzate altri dischi di impasto per foderare degli stampi per tartellette. Cuocetele in forno statico a 180°C per circa 15 minuti. Sfornatele e lasciatele raffreddare completamente prima di sformarle. Intanto preparate il velo gel al cipollotto: tagliate i gambi di un cipollotto, lavateli accuratamente, poi frullateli con acqua, qualche cubetto di ghiaccio e una manciata di prezzemolo. Pesate 150 ml di liquido e tenete da parte fino all’utilizzo. Nel frattempo raccogliete 100 ml di acqua e 2 g di agar agar in un pentolino, portate a 90°C e cuocete per 2-3 minuti. Fate raffreddare fino a che il liquido avrà raggiunto i 40°C, poi aggiungete due fogli di gelatina precedentemente sciolti in acqua fredda. Unite questa soluzione ai 150 ml di cipollotto e prezzemolo, poi disponete il tutto in un’ampia teglia fino a creare uno strato molto sottile. Lasciate riposare in frigorifero per un’ora. Riprendete le tartellette, farcitele con la tartare di carne mescolata con la senape e il velo di gel. Completate decorando con dei germogli.

3° antipasto: Pani Puri
Ricavate altri dischi di impasto, friggeteli in olio caldo e poi trasferiteli su carta assorbente. A parte, preparate della tartare di carne, conditela con un filo d’olio al tartufo e utilizzatela per farcire il Pani Puri. Completate con della maionese aromatizzata al tartufo e dei germogli.



In collaborazione con Pentola Gourmet

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato sul mondo Grandi Molini Italiani

Offerte speciali, sconti, promozioni e tante curiosità dal gruppo Grandi Molini Italiani.

Per accedere al download è necessario effettuare la login.

Effettua la login